Asiago Go Green

Pubblicata il 26/05/2022

Conferenza stampa di presentazione del Manifesto
 
Lunedì 16 maggio 2022
Sala consiliare
Comune di Asiago
 
“PERCHÈ UN NUOVO PROGETTO”
 
Sindaco di Asiago
Roberto Rigoni Stern
 
 
Siamo qui oggi per coinvolgere attraverso l’aiuto e l'autorevolezza della stampa il maggior numero possibile di protagonisti in quel cambiamento che, come Pubblica Amministrazione, siamo chiamati a realizzare insieme a tutte le componenti politiche economico e sociali della nostra comunità.
 
Parlo della transizione ecologica,processo che abbiamo consapevolmente accettato sottoscrivendo l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, ovvero il quadro di riferimento globale per l’impegno nazionale e internazionale teso a trovare soluzioni comuni alle grandi sfide del pianeta. Siamo quie siamo intenzionati ad andare avanti nonostante le complicazioni legate alla vicina guerra, alle difficoltà economiche, e nonultimo alla pandemia da Covid,situazione rispetto alla quale non abbiamo ancora certezze riguardo alla sua definitiva evoluzione.
 
Non occorre che ricordi lo sgomento che ci ha colto al passaggio e alla devastazione della tempesta Vaia!
 
Asiago sia pur nella limitazione delle risorse a disposizione come Comune, ha da tempo avviato un percorso virtuoso nell’ottica della sostenibilità. Ora c’è bisogno di dare una spinta diversa al nostro impegno per l’ambiente, c’è bisogno di lavorare collegialmente per il conseguimento di obiettivi comuni, per creare sinergie e coinvolgere le comunità che vivono il nostro territorio.
In primis le Istituzioni, le aziende, i cittadini di Asiago e non ultimi i nostri altri concittadini che sono i turisti che vivono Asiago avendo investito qui per le loro seconde case, o che investono comunque su di noi scegliendo le vacanze nei nostri alberghi. 
 
E il nostro impegno chiaramente ha degli obiettivi pratici e oltre ad uno sforzo collettivo prevede un compenso per tutti: il fatto di poter passare da un turismo maturo ad un turismo sostenibile.
 
Turismo sostenibile vuol dire turismo consapevole rispettoso, esigente, colto, economicamente più dotato. Un turismoaggiuntivo in alcuni casi o semplicemente educato ai valori del luogo. 
 
A ciascuno di questi aggettivi corrisponde un nostro impegno perché non servono le enunciazioni e le campagne promozionali,non bastano i bei servizi sulla rete, radio e tv, bisogna poi che quello che proponiamo sia concreto, reale, non possiamo fare operazioni di “green washing”, come si dice adesso. Dobbiamo agire secondo interventi strutturali mirati con una visione di lungo periodo, magari intervenendo anche sulle infrastrutture esistenti, che vanno riadattate. Gli investimentiche faremo,e che stiamo facendo, chiaramente vanno nelle due direzioni: quella di aumentare o qualificare il turismo, e quella di salvaguardare l’ambiente. 
 
Per tutto questo abbiamo bisogno di partner e di un coinvolgimento collettivo. L’Amministrazione da sola non può riuscire nello scopo, ma può fare molto.
I comportamenti virtuosi devono partire da noi e così gli input. 
Non abbiamo la bacchetta magica. Problemi ce ne sono tanti, quotidianamente, che possono sembrare in controtendenza rispetto a quello che diciamo oggi, ma la volontàè quella di superarli.
 
 L’obiettivo è più alto. La montagna incarnaoggi più che mai un turismo attivo ambientale, sostenibile, e attenzione perché il turista cambia comunque, ci sono nuovi bisogni dei turisti, e dobbiamo, abbiamo l'opportunità, di aggiornarci in quest’ottica.
 
Concretamente molti progetti strutturali dilungo o medio periodo  sono già operativie magari sembrano di ordinaria attività, ma lo spirito e le regole che li governano sono orientati alla sostenibilità, hanno quindi un valore aggiunto.
Per introdurreAsiago Go Green  abbiamo già realizzato i primi webinar di sensibilizzazione per coinvolgere gli operatori e altri target. E ancora ne faremosu temi specifici per allargare la condivisione.
 
Abbiamo realizzato un marchio che è il simbolo del  progetto e che vorremmo usare accanto a quello del Comune per identificare tutte le iniziative green. La regolamentazione dell’utilizzo del marchio sarà molto rigorosa perché vogliamo essere concreti e seri.
 
Abbiamo coinvolto partner come Etra eViEnergia e altre operatori nazionali con i quali sviluppare progettualità strutturali e di buone pratiche, e stiamo costituendo un comitato scientifico a garanzia della bontà del progetto….
 
Oggi vi presentiamo il Manifesto che l’Amministrazione ha condiviso e approvato, e che esprime il nostro impegno per il futuro. Con la specifica diinizuative che già conoscete, che sono partite e il cui valore va oltre la semplice realizzazione perché contribuiscono ad un risultato finale. Stiamo costruendo un puzzle che potrà essere un’opera d'arte. Mi piacerebbe che portasse la firma di molti dei miei concittadini, se non di tutti.


Allegati

Nome Dimensione
Allegato MANIFESTO_ASIAGO_GO_GREEN.pdf 172.94 KB
torna all'inizio del contenuto