Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Asiago

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Luglio  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

News

Logo del Comune Logo del Comune

AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO E PIENO DI ISTRUTTORE TECNICO - CATEGORIA GIURIDICA C1.


E’ INDETTO  UN AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO E PIENO DI   ISTRUTTORE TECNICO - CATEGORIA GIURIDICA  C1.

TRATTAMENTO ECONOMICO AI SENSI DEL VIGENTE C.C.N.L. PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DELLE REGIONI E DELLE AUTONOMIE LOCALI

Al posto suddetto sarà assegnato il seguente trattamento economico annuo base:

  • Retribuzione  tabellare  Euro  19.454,15;
  • Tredicesima mensilità;
  • Indennità di Comparto Euro 549,60;
  • Altri emolumenti di legge e di contratto  se e in quanto spettanti;

 

REQUISITI NECESSARI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA SELEZIONE:

Per partecipare al presente avviso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

a) diploma di geometra, perito edile o perito industriale,

b) conoscenza scolastica della lingua inglese;

c) patente di guida  categoria “B” ;

d) cittadinanza italiana (con la specificazione di cui all’art. 38 del Decreto Legislativo 165/2001 e fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7 febbraio  1994 n. 174);

e) età non inferiore agli anni 18 e non superiore ai limiti massimi previsti per il pensionamento;

f) idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione ha la facoltà, in base alla normativa vigente, di far sottoporre a visita medica di controllo, prima dell’assunzione, i candidati al fine di verificare la loro  idoneità alle mansioni da svolgere;

g) di aver ottemperato agli obblighi di leva e alle disposizioni di Legge sul reclutamento;

h) non aver riportato condanne penali e/o non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludono, secondo le leggi vigenti, la costituzione del rapporto di impiego con una Pubblica Amministrazione.

 

Non possono inoltre accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione.

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso.

Il difetto anche di uno solo dei requisiti sopra descritti comporta la non ammissione all’avviso.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

1) Le domande di ammissione all’avviso pubblico e la relativa documentazione allegata, dovranno PERVENIRE all’ufficio Protocollo del Comune di Asiago (presentate direttamente,  o spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al Comune di Asiago (VI) Piazza II° Risorgimento n. 6 36012 Asiago (VI), o inviate da posta certificata ad asiago.vi@cert.ip-veneto.net)  entro il termine perentorio del 24 LUGLIO 2017 – entro le ore 12:00;

2) Le domande inoltrate tramite l’ufficio postale dovranno comunque PERVENIRE all’ufficio protocollo  entro il termine perentorio del 24 LUGLIO 2017 – ore 12:00;

3) Nella domanda i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:

a) luogo e la data di nascita, nonché la residenza e l’eventuale recapito;

b) l’indicazione dell’avviso al quale intendono partecipare;

c) i titoli che danno diritto all’eventuale elevazione del limite d’età (se necessari);

d) il possesso della cittadinanza  italiana o uno degli stati  dell’Unione Europea;

e) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

f) le eventuali condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso. In caso negativo dovrà essere dichiarata l’inesistenza di condanne penali e/o di procedimenti penali in corso;

g) gli eventuali servizi prestati presso Enti Locali, nonché le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti di impiego presso le stesse;

h) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (solo per i candidati maschi);

i) di non essere stati destituiti o dispensati dal servizio presso una Pubblica Amministrazione;

l) di essere fisicamente idonei al servizio;

m) il titolo di studio posseduto;

n) il possesso della patente di guida categoria “B”;

o) conoscenza scolastica della lingua inglese;

p) l’eventuale necessità, per l’espletamento delle prove, di ausili o tempi aggiuntivi, in relazione al proprio handicap ai sensi della Legge 104/92.

4) La domanda di ammissione all’avviso dovrà  essere firmata in calce (A PENA DI ESCLUSIONE DALLA SELEZIONE) ed ai sensi di legge  non è più richiesta l’autentica della stessa, salvo produrre unitamente una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità (A PENA DI ESCLUSIONE DALLA SELEZIONE).

 

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE  ALLA DOMANDA

Unitamente alla domanda i candidati dovranno produrre:

1) un curriculum personale datato e firmato,compilato secondo il modello europeo;

2) ricevuta comprovante il versamento della  “tassa concorso”.

 

I candidati potranno inoltre produrre tutti i documenti atti a dimostrare eventuali titoli o diritti di precedenza o preferenza  all’assunzione.

La documentazione  potrà essere prodotta in originale o con dichiarazione sostituiva dell’atto di notorietà con  allegata una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità, ai sensi del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000.

                                                                                                                                        

La documentazione allegata alla domanda di partecipazione al presente avviso pubblico dovrà essere descritta in un elenco sommario in duplice copia, compilato in carta semplice e debitamente firmato e datato.

 

TASSA CONCORSO

Ai sensi dell’art. 4 bis del regolamento comunale  sulla disciplina dei concorsi  è previsto per l’ammissione al presente avviso pubblico  il versamento  della tassa concorso, non rimborsabile, di Euro  10,00 da effettuare sul conto corrente postale n. 14913362 intestato a “Comune di Asiago – Servizio Tesoreria – 36012 Asiago “, precisando la causale del versamento.

 

VALUTAZIONE DELLE PROVE D’ESAME E DEI TITOLI

PROVE D’ESAME

Le prove d’esame sono costituite da:

-          una prova scritta consistente nella risoluzione di test a risposta multipla e/o di apposite domande a risposta aperta sulle materie di cui al programma d’esame, anche con l’utilizzo di apparecchiature necessarie per l’attività da svolgere;

-          una prova orale alla quale accederanno i concorrenti che avranno riportato nella prima prova  una valutazione di almeno  21/30.

La prova orale  s’intende superata con il conseguimento di un punteggio di almeno a 21/30.

La votazione complessiva è determinata sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove d’esame.

Durante l’espletamento delle prove la Commissione Giudicatrice procederà, con riferimento alle materie trattate, all’accertamento della conoscenza  delle applicazioni informatiche più diffuse e all’accertamento della conoscenza scolastica della lingua inglese.

Le prove d’esame verteranno sulle seguenti materie:

-          Nozioni  generali sull’ordinamento costituzionale ed amministrativo dello Stato,

-          Ordinamento delle Autonomie Locali,

-          Legislazione sul procedimento amministrativo e sul diritto di accesso ai documenti amministrativi,

-          Normativa in materia di sicurezza nei cantieri e sui luoghi di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008),

-          Normativa in materia di lavori pubblici, appalti e contratti degli enti pubblici (codice dei contratti D.Lgs. n. 50/2016 – regolamento dei lavori pubblici Dpr n. 207/2010,

-          Normativa sull’espropriazione per pubblica utilità Dpr n. 327/2001.

 

DATE DELLE PROVE D’ESAME

Il calendario delle prove d’esame sarà comunicato ai candidati successivamente, con almeno giorni 20 di preavviso, rispetto allo svolgimento della prima prova.

Per aver accesso al luogo delle prove i candidati dovranno esibire un documento di riconoscimento idoneo.

 

VALUTAZIONE DEI TITOLI

I titoli saranno valutati nel seguente modo:

- PUNTEGGIO MASSIMO PER I TITOLI                             PUNTI   10/30

precisando che i punti saranno così ripartiti:

a) per i titoli di studio                                                                       punti 4

b) per i titoli di servizio                                                                    punti 4

c) per i titoli vari e curriculum professionale                                     punti 2     

La valutazione dei titoli, previa individuazione dei criteri, verrà effettuata dopo la prova scritta e prima che si proceda alla correzione della stessa.

 

Titoli di studio

Considerato  che per l'ammissione alla selezione in oggetto è  richiesto uno dei seguenti titoli di studio:

diploma di geometra, perito edile o perito industriale:

ai titoli di studio sopra indicati verrà assegnato il seguente punteggio:

- votazione da 60/100 a  69/100  (diplomi con votazione in centesimi)           da 36/60   a  41/60)     punti 0.00;

- votazione da 70/100 a  82/100  (diplomi con votazione in centesimi)           da  42/60    a 49/60)    punti 2.00;

- votazione da 83/100 a  94/100 (diplomi con votazione in centesimi)            da  50/60  a 56/60)      punti 3.00;

- votazione da 95/100 a 100/100 (diplomi con votazione in centesimi)           da  57/60  a 60/60)      punti 4.00;

 

Qualora  dai documenti prodotti non sia rilevabile  la  votazione ottenuta, verrà attribuito il punteggio minimo (0).

In caso di ulteriori diplomi o di Lauree, non valutate nella sezione “titoli di studio” la Commissione d’esame valuterà tali titoli ai fini dell’attribuzione del punteggio come “Titoli vari e Curriculum professionale”.

 

Titoli di servizio

4.00 punti disponibili saranno ripartiti, in  relazione  alla natura ed alla durata, del servizio prestato presso Enti locali, con il seguente criterio:

a)      servizio prestato nella stessa area della selezione, di ruolo e non di ruolo, per mese o frazione superiore a 15 giorni:

      1) con funzioni pari o superiori a quelle del posto messo a  concorso: punti 0,50;

      2) con funzioni immediatamente inferiori  (ovvero categoria  B3 giuridica  o ex 5° qualifica funzionale) a quelle del posto messo a concorso: punti 0,30;

 

b)      servizio prestato in area diversa della selezione, di ruolo e non di ruolo, per mese o frazione superiore a 15 giorni:

      1) con funzioni pari o superiori a quelle del posto messo a  concorso: punti 0,30;

      2) con funzioni immediatamente inferiori  (ovvero categoria B3 giuridica  o ex 5° qualifica funzionale) a quelle del posto messo a concorso: punti 0,15;

 

c)      servizio militare:

in applicazione della Legge. n. 958/1986 i periodi di servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le Forze Armate e l’Arma dei Carabinieri, sono valutate come segue:

  1. servizio effettivo prestato con il grado di sottufficiale o superiore: punti 0.20;
  2. servizio effettivo prestato con il grado inferiore: punti 0.10.

 

La copia dello stato matricolare o dello stato di servizio, o la relativa autocertificazione, costituisce l’unico documento probatorio per l’attribuzione del detto punteggio.

Sono ammessi solo i periodi di servizio prestati a seguito di assunzione tramite pubblico concorso a tempo indeterminato o selezione a tempo determinato.

Il massimo del punteggio complessivo sarà di punti  4.00.

Il servizio viene valutato purché non sia inferiore a mesi tre.

I  servizi di durata inferiore vengono sommati e valutati se  nel loro complesso risultano pari o superiori a tre mesi.

I servizi con orario ridotto sono valutati con gli stessi  criteri, in proporzione.

 

Titoli vari e curriculum professionale

La valutazione dei titoli vari riguarda tutti gli altri titoli non classificabili nei titoli di servizio o di studio, purché abbiano attinenza con il posto messo a selezione.

Saranno valutati, a discrezione della Commissione, le attività di studio, formalmente documentate e, se organizzate o sponsorizzate da Enti pubblici o da Fondazioni, non riferibili a titoli già valutati nelle precedenti categorie, idonee ad evidenziare ulteriormente il livello di qualificazione professionale acquisito nell’arco dell’intera carriera rispetto alla posizione da ricoprire. Per quanto attiene la partecipazione a corsi/convegni questa non potrà essere inferiore a giorni 2 ovvero ore dodici. Il punteggio  massimo  riferito  ai titoli vari e al curriculum è stabilito  in  punti 2.

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I dati personali forniti dai candidati, ai sensi del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003,  verranno utilizzati  esclusivamente per finalità  collegate alla  procedura del presente avviso  pubblico.

 

GRADUATORIA FINALE ED ASSUNZIONi IN SERVIZIO

La graduatoria di merito dei candidati è formata secondo l’ordine della votazione complessiva determinata sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove d’esame, con l’osservanza, delle precedenze previste come riserva alle categorie protette ai sensi della Legge n. 68/1999 ed in subordine  a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 D.P.R. n. 487/1994 e successive integrazioni e modificazioni di legge nonché dall’art. 3 comma 7 della Legge n. 127/97, così come modificato dal comma 9, art. 2 della Legge n. 191/98.

                                                                                                               

Con la partecipazione al presente avviso pubblico è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione senza riserve, di tutte le  precisazioni e le prescrizioni del presente bando, nonché di quelle che disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale degli Enti Locali.

Le eventuali assunzioni saranno effettuate subordinatamente ai limiti previsti dalle norme legislative in materia di assunzioni ed in base alle esigenze gestionali dell’Ente.

L’amministrazione si riserva comunque la facoltà, per ragioni di pubblico interesse, di prorogare, sospendere, modificare, integrare o revocare il presente  avviso.

Per ogni chiarimento ed informazione gli interessati potranno rivolgersi all’ufficio personale 0424/600236 telefax 0424/463885, sito internet: www.comune.asiago.vi.it.

Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 30/06/2017
Piazza Secondo Risorgimento, 6
P.Iva IT 00467810248
E-mail: comune@comune.asiago.vi.it PEC: asiago.vi@cert.ip-veneto.net