Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Asiago

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Febbraio  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
             

News

Logo di Asiago Logo di Asiago

ESPERIMENTO DI PROCEDURA NEGOZIATA PER LA CONCESSIONE IN USO DI 1 LOTTO DI TERRENO AGRICOLO

PER L’AVVIO DELLA COLTIVAZIONE E DELLA PRODUZIONE DI PICCOLI FRUTTI (FRAGOLE, LAMPONI, MIRTILLI ECC.) PER LE ANNATE DAL 2017 AL 2025


In attuazione della Deliberazione di Giunta Comunale del 16 gennaio 2017, n. 11 e della Determinazione del Responsabile del Servizio Patrimonio ed Ecologia del 26 gennaio 2017, n. 6, reg. gen. n. 92, per il giorno 06 marzo 2017 alle ore 15.00 (termine ultimo per la presentazione delle offerte ore 12.00 del giorno 06 marzo 2017), presso la Sala Consigliare della Sede Municipale in Piazza II° Risorgimento, 6, si procederà all’esperimento di Procedura negoziata, per la concessione in uso di n. 1 lotto di terreno agricolo (Lotto n. 4), facente parte del demanio comunale di Uso Civico, in località Ekar per l’avvio della coltivazione e della produzione di piccoli frutti (fragole, lamponi, mirtilli ecc.) ed esclusivamente previa sottoscrizione di Concessione-contratto in deroga ai sensi dell’art. 45, comma 2, della legge 3 maggio 1982 n. 203.

 

L’offerta redatta su carta bollata da € 16,00 che dovrà pervenire: a mezzo postale e a rischio del mittente (farà fede la data di ricevimento da parte del Comune e non la data di spedizione) o consegnata a mano all’ufficio protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12,00 di 06 marzo 2017, dovrà essere posta in una busta recante la scritta “OFFERTA” e dovrà essere firmata sui lembi di chiusura della busta stessa esclusivamente da parte dell’offerente. Questa busta sarà poi messa in un plico che sarà chiuso e firmato anch’esso sui lembi di chiusura da parte dell’offerente e che recherà, oltre al nominativo del’mittente, la scritta, “PROCEDURA NEGOZIATA CONCESSIONE LOTTO TERRENO AGRICOLO IN LOCALITÀ EKAR”. L’Offerta dovrà essere espressa, a pena di esclusione, con la seguente formula espressamente riportata nell’allegato “Modulo offerta” che dovrà essere utilizzato dal partecipante: “Il sottoscritto (Nome, cognome) nato a .................................. il ................................ e residente a ................................. in via ..................................... offre, quale canone di concessione annuale, per il lotto n. ………….. rispettivamente € ………….. (in cifre) ..................................... (in lettere .......................... ) come previsto nel presente avviso. Chiede che ogni informazione relativa alla presente offerta sia trasmessa esclusivamente al seguente indirizzo: CAP – Città - via/piazza – numero – telefono. Letto, confermato e sottoscritto: Firma dell’offerente ...........................................”. Ogni altra formulazione non sarà accettata e il concorrente sarà escluso dalla Procedura negoziata.

 

Il modulo offerta potrà essere ritirato presso l’Ufficio Patrimonio ed Ecologia del Comune di Asiago in via Aprosio, 1 nei giorni di lunedì, martedì e giovedì dalle ore 8 - 12,30 / 13,30 - 18, mercoledì e venerdì dalle ore 8 - 12,30.

Nel plico dovrà essere contenuto altresì, e a pena di esclusione, oltre alla busta dell’offerta, anche quanto segue:

1 - Prova della avvenuta costituzione della cauzione provvisoria  nella misura e nelle forme previste.

2 - Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà su modello da ritirarsi presso l’Ufficio Patrimonio ed Ecologia.

La mancanza anche di uno solo fra i documenti e gli atti sopra indicati e nelle forme richieste, costituisce motivo di esclusione dalla Procedura negoziata.

 

Tutta la documentazione richiesta può essere scaricata dal sito web del Comune di Asiago al seguente indirizzo: www.comune.asiago.vi.it

 

Il lotto è concesso esclusivamente per fini agronomici (coltivazione di piccoli frutti quali fragola, lampone, mirtillo ecc.) escluso ogni altro fine ed uso, e nello  stato in cui si trova alla data odierna, con esclusione di ogni manufatto ivi insistente, con tutti i pesi e i vincoli che gravano sui predetti fondi sia attuali che futuri.

 

Alla Procedura negoziata possono partecipare esclusivamente Imprese agricole a titolo principale con sede in in Altopiano, dando atto che la priorità sarà riservata alle aziende ricadenti nel Comune di Asiago.

 

A garanzia della sottoscrizione della Concessione-contratto in deroga, ogni aspirante alla Procedura negoziata deve depositare presso la Tesoreria Comunale Cassa di Risparmio del Veneto con numero di conto: IBAN IT77K0622560801100000300031, l’importo della cauzione provvisoria qui stabilita in € 100,00. Tale garanzia può essere resa anche mediante deposito di titoli di Stato o da questo garantiti, valutati al prezzo medio di borsa del giorno precedente a quello della Procedura, nonché a mezzo fidejussione. Sarà restituita all’atto della sottoscrizione della Concessione-contratto in deroga ex art. 45 L. 203/82.

 

Non potranno partecipare alla Procedura negoziata e comunque saranno esclusi dalla medesima, i soggetti che sono recidivi in contravvenzioni per cattiva conduzione di beni comunali in precedenti rapporti con l’Ente proprietario, purché definitivamente accertate ovvero che non siano in regola con i pagamenti dei canoni concessori dovuti al Comune in gestioni precedenti, ovvero che siano in contenzioso con l’Ente proprietario e sino alla definizione del contenzioso in atto.

 

Il lotto sarà concesso alle Imprese Agricole che avranno offerto il maggiore incremento in euro, espresso in cifre e in lettere, sulla base del prezzo stabilito nell’elenco in calce, a margine del lotto.

 

Non sono ammesse offerte in diminuzione rispetto al prezzo unitario annuo posto a base della Procedura negoziata.

 

In caso di parità di offerte si procederà all’aggiudicazione tramite estrazione a sorte.

 

La Commissione, procederà all’aggiudicazione provvisoria, mentre Ufficio Patrimonio ed Ecologia procederà alla verifica dei requisiti dichiarati dal soggetto aggiudicatario, acquisendo dal medesimo, dove non possibile l’acquisizione dall’Ente certificatore, con nota raccomandata A-R, la documentazione che riterrà necessaria e che deve pervenire al protocollo comunale non oltre il 10° giorno dalla data di ricevimento della richiesta. Trascorso detto termine senza che l’offerente presenti tutti i documenti richiesti, il medesimo decade automaticamente senza bisogno di altra formalità. A tal fine fa fede il timbro di ricevimento degli atti da parte del Protocollo comunale di Asiago.

 

In caso di mancata corrispondenza del dichiarato in sede di Procedura negoziata con l’accertato, fermo restando l’obbligo di trasmettere gli atti all’Autorità competente, ovvero laddove sia trascorso il termine di 10 giorni di cui sopra senza alcuna risposta o con risposte non complete, il Responsabile Ufficio Patrimonio ed Ecologia procede scorrendo la graduatoria interpellando gli offerenti che hanno conseguito i successivi migliori punteggi relativamente allo stesso lotto e ciò fino ad esaurimento della graduatoria, verificando comunque anche per essi, la corrispondenza del dichiarato nel termine di 10 giorni.

 

Laddove sia verificata senza eccezioni, la corrispondenza fra il dichiarato in sede di Procedura negoziata e l’accertato, il Responsabile dell’Ufficio Patrimonio ed Ecologia procederà all’assegnazione definitiva del lotto di terreno agricolo.

 

Il pagamento del canone annuo di concessione avverrà nei tempi e modi stabiliti dall’art. 15 del vigente Capitolato per l'utilizzo dei pascoli montani costituenti Uso Civico del Comune di Asiago e pertanto in due rate annuali con scadenza il 15 agosto e il 15 novembre.

 

Il canone annuo di concessione sarà annualmente aumentato sulla base della variazione del costo medio della vita come accertato dall’Istat.

 

La durata della concessione d’uso è stabilita in anni 9 (nove) a far data dalla sottoscrizione della Concessione-contratto in deroga ex art. 45 L. 203/82, ed è effettuata a corpo e nelle condizioni in cui si trova e con esplicita rinuncia da parte del concessionario a ogni pretesa in ordine a carenze in atto o che sopravverranno a seguito di nuove normative, salvo il diritto di recesso da comunicare nei termini del Disciplinare Tecnico Economico per l’utilizzazione di pascoli montani approvato con deliberazioni di Giunta della Comunità Montana Altopiano dei Sette Comuni del 26 aprile 2002, n. 33 e del 3 marzo 2010, n. 24.

 

L’Amministrazione comunale si riserva comunque la facoltà di revocare in qualunque momento la Concessione del lotto di terreno agricolo per interventi di pubblico interesse. Nessuna altra pretesa potrà essere avanzata dai titolari delle Concessioni-contratto in quanto l’offerta dovrà tener conto della presente circostanza.

 

L’aggiudicatario dovrà garantire, come evidenziato nell’allegata cartografia, il transito sui fondi assegnati per l’accesso ai lotti al fine di consentire le operazioni colturali necessarie alla buona coltivazione del fondo compresi gli interventi che si rendessero necessari per la manutenzione di chiudende e recinti.

 

Le chiudende e i recinti saranno messi in opera dal concessionario a proprie cura e spese. Essi vi provvederanno immediatamente dopo l’intervenuta sottoscrizione della Concessione-contratto. Sino a tale data essi non è legittimato in alcun modo né ad accedere, né a coltivare il lotto anche se provvisoriamente assegnato.

 

La Concessione del lotto dovrà essere preceduta dalla sottoscrizione della concessione-contratto in deroga, esclusivamente nelle forme di cui all’art. 45, comma 2, della legge 3 maggio 1982, previa costituzione del deposito cauzionale definitivo, reso a garanzia del puntuale rispetto del contratto e degli atti che ne fanno parte integrale, è fissato nella misura del 10% dell’importo del canone complessivo maturato durante tutto l’arco di validità della concessione.

 

In caso contrario e trascorsi 15 giorni dalla data di ricevimento della nota di invito scritto alla sottoscrizione dell’atto, rivolto al provvisorio assegnatario, non si farà luogo alla concessione del  Fondo e l’Ente concedente procederà alle successive assegnazioni, previo incameramento della cauzione provvisoria resa a garanzia della sottoscrizione della Concessione-contratto.

 

Ogni intervento agronomico e urbanistico dovrà essere autorizzato dal Comune di Asiago. Per tali interventi, se autorizzati, il proprietario si obbliga e si impegna a non chiedere né a pretendere alcunché circa le spese dallo stesso sostenute per tali investimenti. È comunque obbligo del concessionario rimuovere ogni infrastruttura realizzata al termine della Concessione-contratto lasciando libero da persone e cose il terreno agricolo concesso.

 

È vietata ogni forma di sub-concessione. È vietata la cessione della Concessione-contratto. In caso di inadempienza il Comune incamererà la cauzione e dichiarerà decaduta la Concessione-contratto.

 

Tutte le spese inerenti e conseguenti la stipula della Concessione-contratto in deroga, nessuna esclusa, saranno a carico dei Concessionari.

 

Faranno parte integrante della Concessione-contratto i seguenti documenti: copia della presente Procedura negoziata, copia della cartografia del lotto di terreno assegnato, ed esclusivamente previa sottoscrizione di Concessione-contratto in deroga ai sensi dell’art. 45, comma 2, della legge 3 maggio 1982 n. 203.

 

Il Responsabile della Procedura negoziata è il Sig. Roberto Serembe in veste di Responsabile Ufficio Patrimonio ed Ecologia del Comune di Asiago, sede dell’Ufficio: Asiago, via Aprosio,1 - Tel. 0424-600254 – Fax 0424 463885. Il presente Avviso è pubblicato nell’Albo pretorio del Comune di Asiago.

 

LOTTO TERRENO AGRICOLO LOCALITÀ EKAR

LOTTO N. 4

fg.

m.n.

superficie totale ha.

superficie assegnata ha.

equivalenza millesimi

10

419 (parte)

0.38.25

0.38.25

1000/1000

Superficie totale assegnata: ha. 0.38.25

Base d’asta: € 350,00

Garanzia provvisoria € 100,00


 

Il Responsabile del Servizio

Roberto Serembe


Data ultimo aggiornamento: 11/02/2017
Piazza Secondo Risorgimento, 6
P.Iva IT 00467810248
E-mail: comune@comune.asiago.vi.it PEC: asiago.vi@cert.ip-veneto.net